Lunedì, Maggio 21, 2018

MARCO FREZZA TORNA NEL GT OPEN E TRIONFA A SPA-FRANCORCHAMPS.

Il ritorno alle gare europee di Marco Frezza in Europa e nell’International GT Open, il campionato che gli ha dato le maggiori soddisfazioni in carriera, non poteva essere più felice : Marco si è imposto subito, vincendo in gara-1 a Spa-Francorchamps sulla Ferrari F458 GT3 del Kessel Racing condivisa con Lorenzo Bontempelli. Una vittoria doppia, visto che la coppia italiana ha centrato il successo nella categoria GTS (quella per le vetture GT3) ma anche nella classifica assoluta, in una corsa dal copione imprevedibile, come spesso accade sulla pista belga.

Tutto è andato molto velocemente per il pilota milanese in questa fine estate 2013: Marco era ancora negli Stati Uniti quando è stato contattato dal Kessel Racing: si era liberato un sedile sulla vettura di punta del team ticinese e Ronnie Kessel lo ha proposto a Marco. “Mi sono sentito lusingato”, ammette Frezza, “Con loro i rapporti sono sempre stati ottimi ed evidentemente anche loro avevano un buon ricordo della nostra collaborazione e del titolo GTS conquistato nel 2010. Un’occasione così non me la potevo lasciar scappare e sono davvero felice di tornare a correre in Europa, con il Kessel Racing e nel GT Open, un campionato che mi ha dato tanto in passato.”

Raggiunto l’accordo, Marco ha iniziato una prima corsa, quella ... del rientro da Los Angeles, quasi un trasferimento vista la lunga permanenza negli States e la marea di bagagli. Al pomeriggio di giovedì 5 settembre, comunque, Marco arrivava a Spa (una volta tanto benedetta dal solleaone e da 30 gradi di temperatura), un po’ suonato per il viaggio e le nove ore di fuso orario, ma prontissimo a rimettersi al volante. Le prove libere sono servite al riadattamento, peraltro veloce perchè macchina , team e pista erano noti, cosiccome il nuovo compagno, Lorenzo Bontempelli, uno dei piloti più veloci ed esperti del giro.

Sabato, Spa aveva ritrovato il suo volto più noto: tempo incerto e 15 gradi in meno. Subito competitivo, Marco ha qualificato la vettura in quarta posizione per gara-1, che è partita con pista asciutta e ha visto Marco sempre nel gruppo di testa durante la prima frazione. Poco prima la metà gara, un periodo di safety-car e l’arrivo della pioggia hanno rimescolato le carte ma il team elvetico ha fatto una scelta strategica perfetta, anticipando il pit stop per il cambio piloti e facendo poi rientrare subito Bontempelli per montare le gomme da pioggia. Il tempismo permetteva a Lorenzo di prendere il comando e di andare a vincere con tranquillità. La vittoria assoluta andava al di là delle attese del team, ma era la migliore ricompensa per una squadra che aveva vissuto ore difficili, per l’incidente stradale occorso a uno dei pullmini del team venerdì sera mentre rientrava in albergo e nel quale cinque membri del team sono rimasti feriti, per fortuna non seriamente. Soltanto Tiziana Borghi, la validissima ds, è stata ricoverata, avendo riportato la frattura del bacino. “Ero con Ronnie Kessel quando gli è giunta la telefonata che lo avvertiva dell’incidente”, racconta Frezza, “e ci siamo subito precipitati sul luogo dov’era accaduto e poi in ospedale. E’ stato un bello spavento ma poteva andare peggio. La vittoria ha risollevato il morale a tutti e l’abbiamo evidentemente dedicata a Tiziana.”

Articoli

Powered by mod LCA
Il pilota

Il pilota milanese nato nel 1987, affronta le prime esperienze agonistiche nel motorsport con il karting, passando poi alle monoposto con la Formula Renault 2.0. Nel 2007 lasca le monoposto per passare alle ruote coperte, gareggiando con una Ferrari 430 GT2 nell'International GT Open, una serie dedicata alle vetture Gran Turismo con un palmares di concorrenti e di vetture provenienti da tutta Europa. Il suo anno magico è il 2010, stagione nella quale conquista il titolo di Campione della Classe GTS dell’International Gt Open con la Ferrari 430 Scuderia del team elvetico Kessel Racing. Seguono altre stagioni entusiasmanti, trascorse sui tracciati più importanti e prestigiosi del Mondo. Marco mostra ad ogni occasione il suo talento cristallino, conquistando importanti successi sempre con la Ferrari, ed entusiasmando gli appassionati con il suo stile spettacolare, ma sempre preciso e redditizio. Nel 2014 gareggia ancora una volta con Kessel Racing con la Ferrari 458 GT3 nella Blancpain Endurance Series ed alla "12 Ore di Abu-Dhabi".