Sabato, Gennaio 20, 2018

MARCO FREZZA DEBUTTA CON LA FERRARI 458 GT2 ED E' SUBITO A PODIO.

Si conclude con due podi di classe e uno assoluto per Marco Frezza l'ultimo weekend di gara dell'International GT Open 2011, che è stato anche il suo primo al volante della nuova Ferrari 458 Italia GT2, l'ultimo modello della casa del cavallino rampante. A dargli l'occasione di guidare questa nuova vettura, ingaggiandolo per il finale di campionato con la prospettiva di un rinnovo a più lungo termine, è stato il team JMB Racing, che lo ha scelto per aiutare la squadra nell'obiettivo (poi centrato) di vincere il titolo piloti.

Sul circuito amico di Barcellona, dove l'anno scorso vinse il campionato di classe GTS, il pilota lombardo si è così trovato nella necessità di imparare il più in fretta possibile la nuova vettura. "Abbiamo disputato tutte le sessioni di prove libere sul bagnato, poi in qualifica 1 è uscito il sole e così per la prima volta mi sono trovato a guidare questa nuova vettura con l'asfalto asciutto," racconta Marco. "Ne è uscito il quinto tempo assoluto, un risultato che ritengo soddisfacente."

"In qualifica 2 ha girato il mio compagno di squadra per l'occasione, Rob Bell, che si è piazzato quarto. Devo dire che il mio feeling con lui è stato ottimo fin dall'inizio: si tratta di un grandissimo professionista, che conosce molto bene la macchina." L'ottima confidenza trovata con il suo nuovo compagno di squadra si è tradotta in un risultato estremamente positivo anche nelle due gare.

"In gara-1 siamo arrivati al quarto posto assoluto e terzo di classe," prosegue Frezza. "All'inizio la vettura era decisamente performante, poi è andata in crisi e abbiamo fatto molta fatica. Per questo motivo abbiamo lavorato fino alle nove di sera del sabato insieme agli ingegneri per cambiare il setup della 458 e ci siamo riusciti. Alla domenica l'auto andava decisamente meglio."

"Rob è partito dal quarto posto e mi ha lasciato la macchina al secondo. Sono uscito dai box quinto, a causa dei venti secondi di handicap di tempo che abbiamo dovuto scontare, ma poi sono riuscito a superare Barba e alla fine ho recuperato di nuovo il secondo posto, riuscendo dunque a portare a casa l'ennesimo podio di quest'anno."

Grazie a questi risultati, dunque, Marco riesce a centrare il suo obiettivo pre-weekend: il terzo posto nella classifica finale della classe Super GT, la categoria regina del campionato. "Ringrazio tantissimo il team JMB Racing che mi ha concesso finalmente di guidare la Ferrari 458 con un pilota professionista," spiega Marco, "ma anche la Vittoria Competizioni, con cui ho corso sette gare quest'anno che mi hanno consentito di portare a casa questo risultato in campionato, e la Michelotto Corse per il suo supporto tecnico durante tutta la stagione. La 458 è una vettura bellissima, anche se necessita di un po' di esperienza nella messa a punto, e non vedo l'ora di guidarla ancora in futuro!"

 

ENGLISH VERSION

Frezza debuts with 458 and climbs to the championship podium

Two class podium and one overall: this was Marco Frezza's result in the last race weekend of the International GT Open 2011, which was also his first one with the new Ferrari 458 Italia GT2, the latest Prancing Horse's model. Giving him the chance to drive this new car, hiring him for the championship finale with the perspective of a long-term involvement, was JMB Racing, which chose him to help the team with the (successful) goal of winning the drivers' title.

On the Barcelona track, where last year he won the GTS class championship, the Italian driver thus had the need to learn as fast as possible the new car. "We did all the free practice sessions on a wet track, then in qualifying 1 the sun went out and so for the first time I found myself driving this new car with a dry asphalt," Marco tells. "I got the fifth time overall, a result which I consider satisfying."

"In qualifying 2 my team-mate for the occasion, Rob Bell, drove and got the fourth place. I have to say that my feeling with him was very good since the beginning: he is a very good professional, who knows the car very well." The good confidence found with his new team-mate gave him the chance to get extremely good results even during the two races.

"In race 1 we got the fourth place overall and third in class," Frezza continues. "At the beginning the car was definitely fast, then we got in crisis and we struggled a lot. For this reason we worked until 9 pm on Saturday together with the engineers to chance the 458's setup and we managed. On Sunday the car was much better."

"Rob started on fourth and gave me the car in second. I came out of the pits on fifth, due to the twenty seconds of time handicap that we had to pay, but then I managed to overtake Barba and in the end I came back in second place, thus managing to come back home with another podium."

Thanks to these results, so, Marco manages to take his goal: third place in Super GT class, the top one in the championship. "I thank JMB Racing a lot for finally giving me the chance to drive Ferrari 458 with a professional driver," Marco explains, "but also Vittoria Competizioni, with which I did seven races this year which enabled me to take this championship result, and Michelotto Corse for their technical support throughout the season. 458 is a great car, even if it needs some experience in the setup and I'm looking forward to drive it again in the future!"

Articoli

Powered by mod LCA
Il pilota

Il pilota milanese nato nel 1987, affronta le prime esperienze agonistiche nel motorsport con il karting, passando poi alle monoposto con la Formula Renault 2.0. Nel 2007 lasca le monoposto per passare alle ruote coperte, gareggiando con una Ferrari 430 GT2 nell'International GT Open, una serie dedicata alle vetture Gran Turismo con un palmares di concorrenti e di vetture provenienti da tutta Europa. Il suo anno magico è il 2010, stagione nella quale conquista il titolo di Campione della Classe GTS dell’International Gt Open con la Ferrari 430 Scuderia del team elvetico Kessel Racing. Seguono altre stagioni entusiasmanti, trascorse sui tracciati più importanti e prestigiosi del Mondo. Marco mostra ad ogni occasione il suo talento cristallino, conquistando importanti successi sempre con la Ferrari, ed entusiasmando gli appassionati con il suo stile spettacolare, ma sempre preciso e redditizio. Nel 2014 gareggia ancora una volta con Kessel Racing con la Ferrari 458 GT3 nella Blancpain Endurance Series ed alla "12 Ore di Abu-Dhabi".