Giovedì, Ottobre 18, 2018
Sembra ormai abbonato ai secondi posti Marco Frezza: anche nel terzo appuntamento dell'International GT Open 2010, il primo dei due in casa, sul circuito di Imola, il pilota milanese ha portato la sua Ferrari 430 GT2 del team Kessel Racing, in coppia con il portoghese Pedro Couceiro, nella piazza d'onore in gara-1, come già accaduto in entrambi gli appuntamenti iniziali. Meno positiva è stata la prova in gara-2, che pure è fruttata a Frezza un quarto posto: "il miglior risultato che potevamo ottenere in una gara difficile e strana fin dalla partenza, caratterizzata da un incidente," spiega. "In generale, è andato tutto bene," racconta comunque soddisfatto Marco al rientro dalla gara. "Peccato solo per la vittoria che continua a sfuggirci. Ma spero di poter rimediare nel prossimo appuntamento a Spa, tra circa un mese. Lì avremo un'arma in più a nostro favore: mentre i nostri rivali Ortelli-Dayrault e Livio-Bontempelli avranno diverse decine di secondi di penalità per le vittorie ottenute, noi saremo a zero."
English version Another podium at home Marco Frezza seems to have a subscription to the second places: even in the third event of International GT Open 2010, the first of the two home ones for him, on the Imola circuit, the Italian driver brought his Ferrari 430 GT2 of the Kessel Racing team, together with the Portuguese Pedro Couceiro, to the second step of the podium in race 1, as already happened in both the initial events. Less positive was race 2, which anyway gave Frezza a fourth place: "the best result we could get in a difficult and strange race already from the start, when an accident happened," he explains. "Generally, it all went very well," a satisfied Marco tells after the race. "Just the win is still lacking. But I think I can do better in the next event in Spa, in about a month. There we will have one more weapon: while our rivals Ortelli-Dayrault and Livio-Bontempelli will have several seconds of handicap for the wins obtained, we will have none."

Articoli

Powered by mod LCA
Il pilota

Il pilota milanese nato nel 1987, affronta le prime esperienze agonistiche nel motorsport con il karting, passando poi alle monoposto con la Formula Renault 2.0. Nel 2007 lasca le monoposto per passare alle ruote coperte, gareggiando con una Ferrari 430 GT2 nell'International GT Open, una serie dedicata alle vetture Gran Turismo con un palmares di concorrenti e di vetture provenienti da tutta Europa. Il suo anno magico è il 2010, stagione nella quale conquista il titolo di Campione della Classe GTS dell’International Gt Open con la Ferrari 430 Scuderia del team elvetico Kessel Racing. Seguono altre stagioni entusiasmanti, trascorse sui tracciati più importanti e prestigiosi del Mondo. Marco mostra ad ogni occasione il suo talento cristallino, conquistando importanti successi sempre con la Ferrari, ed entusiasmando gli appassionati con il suo stile spettacolare, ma sempre preciso e redditizio. Nel 2014 gareggia ancora una volta con Kessel Racing con la Ferrari 458 GT3 nella Blancpain Endurance Series ed alla "12 Ore di Abu-Dhabi".